Facciamo un po' di chiarezza: COS’È IL MUTISMO SELETTIVO

Tante sono le domande sul Mutismo Selettivo. Iniziamo a fare chiarezza, rispondendo a ciò che ci richiedete via mail

Il Mutismo Selettivo è un disturbo d’ansia che colpisce un ampio numero di bambini.

Sono ancora molti, però, gli adolescenti e gli adulti non diagnosticati.

 

L’esordio del MS avviene prima dei 5 anni di età, anche se attualmente siamo in grado di diagnosticare i fattori predisponenti, già all’età di 2,5-3 anni.

 

I sintomi sono:

 

- Il bambino parla normalmente a casa con un familiare, con uno o con entrambi i genitori; Solitamente non parla con tutti i familiari o con altre persone esterne alla famiglia;

- Risulta impacciato e molto rigido all'esterno del contesto familiare;

- Presenta rigidità muscolare, scarsa condivisione dello sguardo con altre persone o evitamento dello stesso, bocca serrata, chiusa, difficoltà nel muoversi e nell'esplorazione di altri contesti, difficoltà nella partecipazione alla comunicazione non verbale;

- Evitamento dei fattori ritenuti stressanti da un punto di vista della comunicazione (come scuola, casa di altri bambini, parco);

- Può chiedere “perché non riesco a parlare”?

- Può chiedere alla mamma, al papà o ad un fratello di rispondere al suo posto o di chiedere qualcosa ad altre persone;

- È presente familiarità con i disturbi d’ansia: uno dei due genitori od un familiare ha sofferto, in passato, di Mutismo Selettivo o di disturbi d’ansia.

-

Hai riconosciuto il tuo bambino in alcuni di questi sintomi?

Hai dei dubbi al riguardo?

Per approfondimenti e per effettuare una diagnosi specifica ti consiglio di rivolgerti, al più presto,ad uno specialista: dal MS si guarisce ed un intervento precoce e strutturato permette di farlo in breve tempo!